Strade allagate per le piogge torrenziali della notte, automobilisti bloccati nelle vetture, decine gli interventi dei vigili del fuoco. A Lipari esplode un televisore.

Strade allagate da Mondello allo Sperone, telefoni dei vigili del fuoco in tilt e città nel caos. La settimana comincia nel segno dei disagi per le piogge torrenziali della notte. E a Cefalù per precauzione è stato evacuato un bed & breakfast.

A Palermo traffico paralizzato alla circonvallazione e in via Ugo La Malfa, pesantissime le ripercussioni sulla viabilità nell’autostrada per l’aeroporto.
Strade allagate alla Zisa, a Brancaccio e Ciaculli, a Mondello e nell’area del cimitero dei Rotoli alle falde di Monte Pellegrino. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire soprattutto per liberare automobilisti intrappolati nelle vetture, qualcuno è rimasto anche bloccato dentro l’ascensore.

A Cefalù un b&b, in via del Bivacco, è stato evacuato a scopo precauzionale a causa di alcuni detriti che si sono staccati dal costone roccioso per il violento temporale. Sempre a Cefalù disagi si sono registrati in contrada Santa Lucia e in viale Mediterraneo con strade allagate e auto in difficoltà e alberi divelti. Disagi e allagamenti anche a Lascari in contrada Salinella e a Carini lungo la statale 113.

A Quattropani, la borgata collinare di Lipari, stanotte un fulmine ha colpito l’antenna e fatto esplodere il televisore nella villa dell’imprenditore Peppe Casella, che era in casa con la famiglia. Molta paura, ma nessun ferito.

Credits: ©Palermo.Repubblica.it

Call Now ButtonChiamaci ora