Iniziano le manovre di decollo, ma poi l’aereo non parte. E resta fermo in pista al Falcone Borsellino con i passeggeri a bordo per oltre due ore. Poi la decisione di farli scendere dal mezzo.

La causa del disagio che ha provocato la rabbia dei passeggeri è un problema tecnico a un volo Ryanair la cui partenza era prevista per le 6,25 dallo scalo di Punta Raisi diretto verso Roma Fiumicino.

Una lunga attesa per i circa 130 passeggeri, la cui partenza è poi stata programmata per le 12,30, in attesa che di un aereo da Bergamo. Disagi e proteste questa mattina al Falcone Borsellino ma alla fine, con 6 ore di ritardo, i passeggeri sono partiti.

“Ci hanno detto che una spia dell’aeromobile non funzionava e per questo il pilota ha deciso di rimanere a terra”, spiega un passeggero palermitano diretto a Roma.

Chi vorrà potrà chiedere risarcimenti direttamente alla Ryanair o attraverso le associazioni di consumatori.

Credits: ©palermo.gds.it

Chiamaci ora