CATANIA – Nuova energia all’eruzione da tempo attiva sull’Etna con esplosioni stromboliane e emissioni di cenere laviche dalle bocche sommitali del Vulcano. La nuova fase ha comportato l’emissione di un Vona per la chiusura dello spazio aereo sopra l’aeroporto di Cataniadalle 13 alle 17. Lo scalo resta operativo, ma non saranno effettuati ne’ decolli ne’ atterraggi.

Il bollettino dell’Ingv. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che durante la mattinata di oggi, grazie ad una parziale temporanea schiarita, è stato possibile osservare – tramite la rete di telecamere e su segnalazione di personale Ingv in campo – che l’emissione di cenere dal Cratere di NordEst si è intensificata rispetto a quanto riportato nel comunicato di aggiornamento del 23.01. 2019 alle ore 15:19 UTC. La cenere è spinta dal vento in direzione dei quadranti meridionali del vulcano. Per quanto riguarda l’ampiezza media del tremore vulcanico, nel corso della serata di ieri si è osservato un leggero incremento seguito, in breve tempo, da una diminuzione. Allo stato attuale si segnala un decremento dei valori di ampiezza che si mantengono attorno alla media.

Credits: ©livesicilia.it

Chiamaci ora