Brutta avventura per un’atleta paralimpica. La ragazza, in sedia a rotelle, sarebbe stata dimenticata in aereo. E per 45 lunghi minuti nessuno sarebbe andato a prenderla. L’episodio sarebbe avvenuto all’aeroporto londinese di Stansted, di ritorno dai campionati europei di atletica di Berlino. E sarebbe stata la stessa atleta a denunciarlo su Twitter.

Come riporta The Guardian, protagonista della disavventura è Anne Wafula Strike, atleta di orgine kenyota che aveva preso parte alle gare di wheelchair. Una sfida di velocità in carrozzina. Poi il ritorno in aereo e il brutto episodio all’atterraggio. «Come passeggero su una sedia a rotelle – avrebbe affermato – è stato molto frustrante e mi ha causato un grande disagio essere dimenticata e bloccata su un aereo».

Un portavoce dell’aeroporto avrebbe risposto: «Siamo spiacenti per l’esperienza di Anne a Stansted. Stiamo analizzando il modo in cui si è venuta a creare questa situazione e abbiamo chiesto alla società incaricata di occuparsi dei passeggeri a mobilità ridotta di fornire una spiegazione completa».

Credits: ©IlMessaggero

Chiamaci ora