Questa volta il Giudice di Pace di Palermo, con la sentenza n. 1102/2018, ha condannato la Delta Airlines per un negato imbarco.

La vicenda è piuttosto singolare in quanto la passeggera aveva richiesto il servizio di accompagnamento in sedia a rotelle (c.d. WHCR).

Malgrado tale servizio di assistenza, è stata accompagnata in ritardo al Gate e la Compagnia ha incredibilmente negato l’imbarco ritenendo la colpa della povera passeggera.

Ad una prima richiesta di risarcimento, la Compagnia ha addossato la responsabilità del negato imbarco alla passeggera, che sarebbe arrivata al Gate 9 minuti prima della partenza.

Vista l’assurdità del fatto, la Sig.ra P. si è rivolta a GestioneRisarcimenti determinata nell’avere giustizia.

Il Giudice di Pace, dopo avere accertato che la passeggera aveva acquistato anche il servizio di accompagnamento in sedia a rotelle, (c.d. WHCR), e che dunque la stessa non aveva autonomia di movimento, ha giustamente stabilito che la stessa non potesse avere nessuna colpa.

La Compagnia è stata così condannata al pagamento della compensazione pecuniaria per il negato imbarco.

Grazie a GestioneRisarcimenti giustizia è stata fatta.

Call Now ButtonChiamaci ora